giovedì 7 dicembre 2017

Esoterismo in Sicilia: CHI HA PAURA DI MR CROWLEY?

Chi non conosce l’abbazia di Thélema del famoso occultista inglese Aleister Crowley  situata a Cefalù nella nostra Sicilia?
Pochi, troppo pochi. Quasi nessuno.
Esiste, in una contrada delle bella Cefalù, un’abbazia un tempo luogo di culto e località prescelta da uno dei più grandi esoteristi di tutti i tempi: Aleister Crowley ( Regno Unito, 1875-1947).
L’abbazia divenne il luogo di culto della religione di Thélema (dal greco, “volontà”), fondata dallo stesso Aleister  Crowley.
Crowley non godette del plauso del
perbenismo delle masse, tanto meno nella Sicilia Fascista degli anni ‘20. Crowley non era un personaggio comune e il suo stile di vita non passava  inosservato.
 Crowley arrivò a Cefalù con cinque donne e dei bambini.  Le donne aderenti alla comunità thelemita erano note per le chiome scarlatte. All’ interno della comunità si utilizzavano droghe e si compivano rituali di magia sessuale in stati alterati di coscienza. Crowley  stesso praticava  sessualità libera sia con donne che con uomini. Se ancora non fosse abbastanza, si presume che nei rituali magici/sessuali venivano coinvolti anche animali. L’occultista, attraverso varie pratiche yogiche e non solo, tentava di entrare in contatto anche con entità disincarnate. Il libro della legge fu dettato, attraverso la medianità di una delle donne scarlatte, da una entità, Aiwass, con cui Crowley sosteneva di essere in contatto.
Crowley fu sicuramente un personaggio controverso e figura di spicco dei suoi tempi.

La stanza degli incubi. Abbazia di Thélema, Cefalù
Si dipinse come “la Grande Bestia” e fu additato come adoratore di satana e come “l’uomo più malvagio del mondo”.
 Educato a una ferrea morale cattolica finì con il rigettarla totalmente e improntò la sua vita alla libertà assoluta “Fa ciò che vuoi sarà tutta la tua legge”, enuncia nel Libro della Legge.
Fu anche alpinista, prolifico scrittore, viaggiatore, poeta e scalatore e soprattutto uno degli autori più influenti dell’occultismo del XX sec. 
Crowley fu espulso da Mussolini dopo tre anni di permanenza a Cefalù a causa della morte, in circostanze poco chiare, di un suo allievo ( oltre che per la sospetta attività anti-fascista).

Il culto creato da Crowley, e praticato nell’abbazia di Cefalù, prescriveva lo smantellamento di tutte le inibizioni personali e societarie al fine di liberare il vero sé, utilizzando oltre la magia sessuale, anche lo yoga, la concentrazione e l’autoanalisi. 
Nelle pareti della villa di Thélema, a Cefalù, sono ancora presenti le ultime tracce dei dipinti murali eseguiti dallo stesso Crowley.
 Purtroppo oggi l’abbazia è in rovina.
Crowley venne anche iniziato all’Ordine della Golden Dawn, famoso ordine mondiale che incorporava al suo interno elementi di teosofia, massoneria, occultismo, rosacrocianesimo, alchimia e magia cerimoniale.
La personalità controversa di Crowley gli valse notorietà anche nell’ambiente musicale. Ozzy Osbourne gli dedicò una canzone dal titolo “Mr Crowley”. I Beatles lo annoverano tra le le figure più influenti sulla copertina di uno dei loro dischi e anche David Bowie fa un accenno a Crowley e alla Golden Down nella sua musica.
Oggi l'abbazia è in stato di totale abbandono e rovina. Il Sunday Times londinese  ha indicato Crowley  come uno dei mille fautori del XX secolo. 
Purtroppo pochi conoscono la sua storia in Italia, quella dell’abbazia e lo stato rovinoso in cui si trova oggi. L'abbazia potrebbe essere un piccolo grande tesoro, che custodisce le esperienze di un uomo  che – nel bene e nel male- ha fatto la storia e ha scelto di farla proprio a Cefalù.

Esterno della villa

L'articolo è  un assaggio leggero, divulgativo e un pò ironico su Aleister Crowley.
Il mio desiderio è che la villa di Thélema, presso Cefalu', fosse recuperata e la memoria storica di Crowley reintegrata lucidamente, senza esaltazioni né demonizzazioni, nell’ immaginario collettivo di tutti gli italiani, e siciliani soprattutto.
 Se fosse sorta in Inghilterra la piccola villa sarebbe già un tesoro ben custodito: fruibile dai cittadini, conosciuto, e parte integrante del patrimonio antropologico e turistico collettivo. 


Se vuoi contribuire anche tu al progetto che prevede di Salvare l'Abbazia di Thélema, puoi firmare qui la petizione:




Chi era davvero Crowley? Questo è uno dei suoi capolavori
Magick
  




Magick

Aleister Crowley











Nessun commento:

Posta un commento